Seleziona Pagina

Corona virus

Corona virus
Il decreto nazionale (o, se credi “valido per tutto il territorio nazionale o per tutta l’Italia) che determina, tra le altre disposizioni, la chiusura di bar, ristoranti e negozi, ha creato scalpore e adesso speriamo che produca i suoi frutti. Decisione per me giusta, forse tardiva, ma credo che la popolazione andasse preparata e non fosse il caso di metterla davanti al fatto compiuto, stravolgendo le abitudini dei singoli cittadini. C’è stata una giusta escalation delle decisioni, che ha permesso alle persone di prendere sempre più coscienza del problema. Il crollo della Borsa di Milano, ieri -17% (record negativo nella storia di Piazza Affari) è testimone dello sbandamento che questa situazione sta portando. Oggi si corre ai ripari e sembra che Milano abbia rimbalzato con un +17%, anche se uno sbalzo (o “brusco salto”) del 34% in due giorni non è certo sinonimo di tranquillità!
Insomma, il momento è molto difficile, ma pare che tutto il mondo si stia mettendo in moto per risolvere la questione. Chiaramente restano in gioco le differenze tra le singole nazioni: un balletto veramente squallido e fastidioso.
Aiutiamoci!

Circa l'autore

Gianluca Emeri

AAAAAAAAAAAAAA ssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Redazione

Direttore:

Caporedattore:

Redazione:

 

Sottoscrivi

Share This